Stefano Dominella: una lezione di stile

Stefano Dominella © Stefano Dominella

A giudicare dalle sue funzioni e dal suo background professionale, Stefano Dominella è universalmente considerato uno dei più grandi esperti di moda, oltre che un uomo estremamente elegante. Presidente della Casa di moda Gattinoni Couture e responsabile della formazione presso la Camera Nazionale della Moda Italiana, è anche membro del Comitato Scientifico e Organizzativo del progetto “Archivio Moda del XX secolo”.

L'uomo italiano si veste per sedurre le donne?

“Assolutamente no! E se lo facesse si coprirebbe di ridicolo. Certo, se si profuma, se cura le proprie mani e si fa la barba, lo fa anche per piacere alle donne. Non si seduce con gli abiti, ma con l'aspetto, con la personalità, spesso con l'umorismo. L'uomo compra i vestiti per il suo piacere personale e con la certezza che indossandoli ne riceverà in cambio prestigio e considerazione. Più bello è l'abito, più emozioni, fiducia e forza gli darà ogni volta che lo indosserà.”

domminella aStefano Dominella © Gattinoni

Una lezione di stile che lei avrebbe ricevuto?

“Ho costruito le basi della mia filosofia di abbigliamento durante il mio primo lavoro presso Valentino. Era proibito indossare i jeans nel laboratorio, e una sera, verso le otto, mentre uscivo dal lavoro, dopo essermi cambiato e rimesso i jeans, sono stato chiamato a fare un lavoretto dell'ultimo minuto. Mentre andavo al workshop, mi è stato ricordato che dovevo cambiarmi, anche se il lavoro che dovevo fare sarebbe durato solo qualche decina di minuti. È stata una lezione terribile e fondamentale per me. E da allora ho perso il gusto di indossare i jeans.”

Come si prende cura del suo guardaroba?

“Mi occupo delle mie scarpe da solo, ogni mattina. Mi rilassa, è un rituale che mi permette di pensare alla giornata. Quando viaggio, la prima cosa che faccio arrivando in albergo è aprire la valigia e appendere le camicie e i completi, anche se devo partire la mattina dopo.”

Ha qualche particolare mania nel suo modo di essere elegante?

“Adoro i lacci rotondi! Quando vado a New York, li compro in un negozio sulla 7th Avenue, in tutte le lunghezze e i miei colori preferiti sono il marrone e il nero. Tornato in Italia, cambio i lacci di tutte le mie scarpe. Ho anche una passione per i gemelli da polso fatti di materiali speciali, osso, tartaruga, bambù... o di alta produzione artigianale, come quelli di Anthony Hopenhajm della Seaman Schepps, la famosa gioielleria di New York, e devo dire che sono fantastici, dei bottoni da polso straordinari!

domminella bCuff links Seamans Schepps © Seamans Schepps

Leggi di più: www.qualitymilan.com

 


 

 

It is universally agreed that Stefano Dominella is one of the world’s leading fashion experts, a man of distinctive elegance. President of the Gattinoni Couture fashion house, Dominella is a man we wanted to meet. We were curious to know how a man so passionate about fashion experiences elegance…

Do Italian men dress to seduce women?

Absolutely not! And if they did, they would be objects of ridicule. You don’t seduce with clothes but with personality and sense of humor. Men buy clothes for their own pleasure. The more beautiful the suit, the more emotion and confidence it will give him every time he wears it.

dominella dStefano Dominella © Stefano Dominella

What’s one lesson in style you wish you had received?

While at my first job with Valentino, it was forbidden to wear jeans in the workshop. One evening, after having changed back into my jeans to leave for home, I was called back to do a small last-minute thing. I was told that I would need to change again, even if the task was only going to take ten minutes. That’s when I stopped wearing jeans.

How should we take care of our wardrobe?

I take care of my own shoes every morning. When travelling, the first thing I do once in my hotel room is hang my shirts, even if I’m only staying one night.

Have you got any particular manias in your way of being elegant?

I love round laces! I get loads of them every time I go to New York, in various lengths and colors. I also have a passion for cufflinks made of special materials, especially artisanal ones like those made by Anthony Hopenheim of Seaman Schepps, the famous New York jeweler.

Read more: www.qualitymilan.com